CANOTTAGGIO

Il Circolo Ospedalieri Treviso é stato fondato nel 1961 e da sempre ha la sua sede sociale vicino alla Restera, Parco Naturale di Treviso. Attualmente il Circolo con tutti i nostri impianti Sportivi, dedicati a Renzo Sambo, Campione Olimpionico, coinvolge con le proprie attività un gran numero di persone tra soci attivi, soci, soci juniores e sostenitori. Il Circolo Ospedalieri Treviso è una delle più importanti società di Canottaggio in tutto il Veneto.

Il Circolo si avvale di un parco imbarcazioni composto da una Quarantina di scafi, completo e di assoluta qualità. Accanto alle imbarcazioni destinate ai principianti e ai rematori poco esperti il Club dispone di scafi in fibra di carbonio per la competizione, dal singolo all’otto con timoniere (il loro peso varia dai ca. 14 kg per il singolo, lungo 8 metri, ai ca. 93 kg per l’otto, lungo 17.5 metri). Accanto a queste vi sono anche una serie di imbarcazioni di privati.
I remi sono anch’essi in fibra di carbonio ed hanno diverse forme. L’ultima novità sono i remi asimmetrici, che permettono una migliore presa in acqua ed una maggiore sensibilità durante la passata in acqua.

 

La stagione delle competizioni comincia a febbraio e termina ad ottobre ed il Circolo Ospedalieri Treviso partecipa a circa venti regate sia in Italia che all’estero. Questa vasta esperienza ha permesso alla società ed ai suoi atleti di vincere parecchi titoli.

 

L’età ideale per iniziare a remare e per avere poi un passaggio graduale verso l’eventuale competizione é intorno ai otto / nove anni. Grazie alle differenti categorie di imbarcazioni si possono creare parecchie combinazioni in base alle caratteristiche degli atleti. Il programma d’allenamento, a dipendenza dei traguardi che si vogliono raggiungere, si compone di corsa, ginnastica, pesi e spesso uscite in barca o allenamenti su remoergometro. Durante l’inverno le uscite sul Sile si svolgono tendenzialmente sempre, in estate tutti i giorni.

 

Infine desideriamo esprimere che il Circolo Ospedalieri con il proprio settore Master intende veicolare i valori dello “sport per tutti ”, ove la partecipazione amatoriale e agonistica Master costituisce essa stessa un momento di prova non fine a se stessa.

Infine Il Circolo Ospedalieri vuole costituire una valida opportunità per la crescita di un canottaggio con nuovi ed eccellenti valori di comunicazione.

 

Il Responsabile della Sezione Canottaggio è il sig. Ennio Casagrande cell.3404661433     mail:  ennio.casagrande@libero.it

 

Per informazioni e costi chiamare:
Segreteria 0422-346048 :
– Lunedì 15.30 – 18.30
– Mercoledì 15.30 – 18.30
– Venerdì 15.30 – 18.30

Campionato Italiano canottaggio fondo San Giorgio di Nogaro club Trevigiani protagonisti: percorso su 6000 mt. – presenti: categorie ragazzi, cadetti, junior, under 23, pesi leggeri e master.

Domenica 24 novembre 2019 si è svolto nel canale navigabile di San Giorgio di Nogaro il Campionato Italiano di Fondo in singolo e 2 senza, e la gara nazionale di fondo under 14 e Master (maggiori 27 anni) per le altre specialità, singolo, doppio, quattro di coppia e otto.
Oltre 650 atleti (più 40% dal 2018) da almeno 10 regioni d’Italia si sono dati appuntamento a San Giorgio in un contesto in cui la pioggia e l’acqua alta sono stati protagonisti fin dal primo mattino.
Il programma si è comunque svolto regolarmente grazie all’organizzazione e alla flessibilità di tutti.
Il risultato è stata una grande festa in cui la fatica, la resistenza, la preparazione tecnica e la logistica hanno dato a tutti soddisfazione laureando i campioni d’Italia 2019 . Tra i più Attesi che hanno confermato la prestazione Simone Martini già qualificato per i mondiali di singolo; Mignemi e Noseda campionesse del mondo femminili che nei pesi leggeri si sono mostrate tra le migliori anche se il titolo è andato a Lisa Chiumento nel singolo e Polloni Zerboni di Trieste.
I club Trevigiani si sono ben comportati. In primis il Circolo Ospedalieri che con il 4 di coppia Master M, ha conquistato il primo posto del podio, e con il 4 di coppia Master F misto Ospedalieri e una componente della Sile si è piazzato sul secondo gradino del podio nella gara nazionale valevole per il campionato Italiano. Gli equipaggi delle barche multiple di cadetti erano addirittura tre di cui due 4 di coppia del circolo Ospedalieri e una mista tra Ospedalieri, Sile , DLF, Giudecca.
Gli atleti Trevigiani ed in particolare gli atleti delle categorie ragazzi e junior,  si sono comportati bene riportando discreti piazzamenti nelle varie discipline maschili e femminili per questa gara che chiude una stagione scoppiettante con molti eventi partecipati, tra cui il festival dei giovani di Milano con oltre 130 scuole di canottaggio provenienti da tutta Italia.
Una partecipazione con numeri da record che conferma la grande crescita di questo sport nobile faticosissimo ed impegnativo che prevede allenamenti fino a due volte al giorno 7/7 per raggiungere i propri obiettivi, nella nostra provincia ed in tutto il paese.

 

Forza Canottaggio Veneto e Trevigiano ed ai suoi moderni guerrieri che non mollano mai!

 

Tutti i risultati su: https://canottaggioservice.canottaggio.net/dati/rix19CIF5.html

Un estratto:
SC Padova (singolo Senior maschile con Simone Martini, singolo Senior femminile, singolo Under 23 maschile), Gavirate (singolo Junior maschile, due senza Pesi Leggeri maschile, due senza Under 23 femminile) e Moltrasio (singolo Under 23 femminile, due senza Under 23 maschile, due senza Junior femminile). Due titoli a testa per SC Esperia, nel singolo Ragazzi femminile e nel singolo Ragazzi maschile, e SC Lario, nel due senza Ragazzi femminile e due senza Senior maschile.
I restanti titoli italiani in palio sul canale dell’Ausa Corno se li aggiudicano CUS Ferrara (due senza Ragazzi maschile), SN Pullino (singolo Junior femminile), SC Armida (due senza Junior maschile), Fiamme Rosse (singolo Pesi Leggeri femminile), CC Saturnia (due senza Pesi Leggeri femminile) e SC Viareggio (singolo Pesi Leggeri maschile).